Presso il Centro attualemente opera un'équipe di lavoro in grado di accogliere e strutturare percorsi mirati e specialistici nel campo della riabilitazione equestre, una co-terapia di sostegno dai comprovati risultati positivi che utilizza il cavallo come strumento terapeutico nei confronti delle diverse fasce di utenza e con tipologia di disagio differenziato. Il cavallo assume un ruolo fondamentale di mediatore con valore terapeutico coinvolgendo l'individuo in tutti i suoi aspetti psichici, fisici, comportamentali, affettivi e socio relazionali e motivandolo alla terapia. Contrariamente al pensiero comune, non si tratta solo di un'attività equestre generalizzata, ma se usata a ascopo terapeutico, richiede l'intervento, caso per caso, di un'équipe multidisciplinare capace di impostare un piano di intervento specifico e adeguato nel metodo e nei tempi. Si può utilizzare in tre diversi modi:
Attività ludico-ricreativa generalizzata
Attività educativa
Attività terapeutica:
quest'ultima si applica a vari gradi e casi di disabilità fisica, mentale e intellettiva. In questi tre ambiti è possibile praticare la riabilitazione equestre sfruttandone le caratteristiche peculiari, tra le quali il fatto di inserire il paziente in un ambiente non ospedalizzato, in un clima di normalità e integrazione.